Fisioterapia e Riabilitazione

Articoli

Domande e risposte

Ginocchio che si estende in "blocco" e camminata con la gamba dritta

A seguito di uno strappo del muscolo del polpaccio dove si unisce al tendine, tornando a camminare senza stampelle quando estendo il ginocchio lo stesso va sempre in blocco. La camminata solo da un lato è "a gamba tesa". Cosa posso fare per ripristinare una camminata fluida? Preciso che ho la SM che complica il quadro: la gamba in questione ha un deficit del 20% del movimento volontario. Il ginocchio è spesso infiammato e la camminata è possibile solo per 400 Mt ca. Grazie

2 risposte
Costole sporgenti

ciao sono una ragazza di 18 anni, già da anni ho queste due cose della costola che sono un po'sporgenti e che un po' sembrano dei pallini. Volevo chiedere cosa potrei fare come ad esempio degli esercizi di allenamento o qualsiasi cosa per non farli più essere così sporgenti. Grazie attendo una risposta.

1 risposta
Fitte dolorose in corrispondenza di movimenti verso l esterno del braccio sinistro

3 mesi fa dopo essermi stata diagnosticata la sindrome della bandelletta ho interrotto completamente l attività sportiva. Correvo anche 4 volte alla settimana. Dopo un mese e mezzo mi sono svegliato una mattina e da quel giorno (sono passati quasi due mesi) ho le stesse identiche fitte molte dolorose che partono da dietro la spalla e proseguono per tutta la parte esterna del braccio.

3 risposte
Fastidio collo ,spalla ,braccio , schiena

Salve da un paio di settimane avverto un fastidio al collo ,come se tirasse ,con un dolore alla scapola ,spalla e una specie di fastidio al muscolo del braccio ,a volte e come se sentissi il braccio stanco ,moscio ,e nella mano un po' di formicolio, da qualche settimana ho preso degli appuntamenti da un osteopata ,dopo i massaggi sembrava calmarsi ma dopo un paio di giorni il fastidio e tornato di nuovo ,cosa può essere ,sono un po' preoccupata non vorrei fosse qualcosa di più grave, grazie in anticipo per la sua risposta

2 risposte
Artroprotesi

Salve, il 12 aprile mi sono sottoposta ad un intervento di artroprotesi, sembra riuscito bene. Da una settimana ho lasciato anche la seconda stampella perché cammino senza problemi, tuttavia ho una grandissima difficoltà ad avviare i primi passi dopo essere stata ferma un po' e provo un po' di dolore dietro la coscia. Mi hanno detto che devo ancora rinforzare i muscoli dell'arto operato e del gluteo. Ma è pur vero che io faccio ginnastica tutti i giorni sia con fisioterapista sia da sola, pertanto, non riesco a capire perché mi succede tutto questo. Sarà a causa di una discopatia al livello delle vertebre L4/L5 che mi provoca un piccolo problema al muscolo adduttore grande di quella stessa gamba rilevato con una elettromiografia? Grazie anticipatamente per la risposta.

3 risposte
Dolore persistente dopo frattura pertrocanterica del femore sinistro

Salve, mia mamma - 81 anni - è stata operata per frattura scomposta al femore con inchiodamento all'inizio di gennaio di quest'anno. Non ci sono stati problemi nel decorso post operatorio e fa sedute di fisioterapia 6 giorni a settimana. Per i primi 4 mesi la calcificazione non era completa e l'ortopedico ha prescritto un carico strisciato con deambulatore ascellare. Da circa due settimane, invece, dopo aver effettuato la radiografia e riscontrato un miglioramento nel processo di calcificazione, è stato possibile passare ad un carico leggero. Al momento la signora cammina - in casa - con un bastone canadese ed è autonoma. Purtroppo, però, continua ad accusare un dolore persistente alla coscia - non l'articolazione -, sopratutto quando carica il peso e cammina senza appoggio ascellare. Questo problema la rende insicura e non contribuisce al miglioramento dell'umore. Al momento, per cercare di calmare il dolore, prende una tachipirina 500 al mattino. Vorrei sapere se c'è pericolo che il dolore possa diventare cronico e cosa si può fare per migliorare la situazione. Grazie. Valentina

5 risposte
fisioterapia post intervento

buongiorno...sono stato operato il 4 maggio all'humanitas di rozzano..avevo una ciste dietro il menisco...mi hanno operato in artroscopia...il 18 mi hanno tolto i punti dicendo di iniziare la fisioterapia..quale non si sa...il giorno che mi hanno dimesso sul foglio hanno scritto idrokisinetarpia..ma al controllo nn ne hanno più parlato, dicendomi recupera come da un normale menisco rotto...cosa devo fare? grazie

6 risposte
Forte contusione alla rotula

Buonasera, 18 giorni fa ho avuto una forte contusione della rotula del ginocchio dx contro uno spigolo. Forte dolore ma comunque riuscivo a camminare per cui ho continuato le mie attività. Nei 2 gg successivi avevo un dolore moderato, ho camminato e fatto anche molte scale senza particolari problemi. Il 3 giorno il dolore è aumentato e ho fatto una RMN, dalla quale non si è evidenziato nulla di significativo, solo un edema sottocutaneo. Sono stata a riposo (senza fare sport) per circa 10gg, poi vedendo il miglioramento ho iniziato a camminare un pò di più. Dopo 14gg ho fatto una camminata un pò più lunga (circa 12km), avvertendo abbastanza fastidio verso la fine. Due giorni dopo sono andata al lavoro in bicicletta, tragitto di 24km andata e ritorno quasi senza dislivello, e questa cosa ha peggiorato molto la situazione. Dolore diffuso a tutto il ginocchio e in alcuni punti in particolare, quasi da dovermi fermare. Non ho detto che solitamente sono molto sportiva, faccio molto trekking, bicicletta e palestra. Oggi sono passati 18gg dal trauma e ancora sento male. Il ginocchio non si è mai gonfiato, ma sulla rotula, se sollevo la pelle verso l'alto, vedo un piccolo rigonfiamento mobile, che non si è ridotto per niente con il passare dei giorni. E' normale non essere ancora a posto dopo 18gg dal trauma? Grazie

2 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.