Fisioterapia

Il ruolo della fisioterapia nella sindrome Long Covid

Condividi su:

Il Long Covid, o “sindrome post Covid-19”, consiste negli effetti duraturi del virus Covid-19 sul corpo del paziente, anche successivamente ad un tampone negativo che segna l’eliminazione del virus dal corpo dell’interessato. Molti tra i contagiati dal Covid-19 hanno avuto manifestazioni cliniche che non si sono fermate con la guarigione virologica, ma sono persistite a lungo dopo essa. Tra i sintomi più ricorrenti di questa sindrome troviamo ansia, depressione, affanno, fatica, dolori muscolari, difficoltà nel camminare, vertigini, deficit cognitivi e astenia.

Disturbi del Long Covid

I disturbi che contraddistinguono la sindrome Long Covid possono essere legati a diversi meccanismi:

  • Compromissione ed effetti del sistema nervoso
  • Una risposta non standard del sistema immunitario che innesca una sorta di autoimmunità nel tentativo di debellare il virus, aggredendo senza volerlo anche tessuti ed organi del corpo del paziente, danneggiando questi ultimi
  • Un danno diretto riguardante gli organi del corpo, provocato dalla malattia o dal virus.

Stime recenti mostrano che il numero di persone, in percentuale, guarite dall’infezione del Covid-19, che continuano ad aver bisogno di assistenza sanitaria anche dopo settimane o mesi dal debellamento del virus dall’organismo, si attesta attorno al 50% (un paziente su due, dunque, può dirsi affetto da Long Covid).

Per quanto concerne la durata dei sintomi della sindrome post Covid-19, uno studio che ha analizzato un campione di 4000 pazienti guariti dal Covid-19 attesta che:

  • Il 2% dei pazienti coinvolti nello studio presentava i sintomi della sindrome post Covid-19 per più di 12 settimane;
  • Il 5% dei pazienti coinvolti nello studio presentava i sintomi per più di 8 settimane;
  • Il 13% dei pazienti coinvolti nello studio presentava i sintomi per più di 28 giorni.

Sintomi del Long Covid

I sintomi del Long Covid, a causa della natura multiorganica della malattia, interessano diversi organi e sono legati ad ogni paziente in maniera diversa. Non vi è un riscontro chiaro riguardante la natura della malattia, in quanto non sappiamo se vengano causati direttamente dal virus, se vengano provocati dallo stress oppure se siano legati al trauma dell’infezione dal Covid-19.

Il sintomo chiave del Long Covid è la stanchezza, oltre alla perdita di gusto e olfatto. Un altro sintomo comune nei pazienti di Long Covid sta nella “brain fog”, o “nebbia mentale”, una sensazione caratterizzata da problemi di concentrazione e memoria oltre alla costante sensazione di stanchezza. Tale condizione è detta “sindrome da stanchezza cronica” o “encefalomielite mialgica”, e si manifesta spesso successivamente ad un’infezione. Tuttavia, i meccanismi alla base del progresso di tale condizione non sono tuttora chiari.

Una difficile condizione è quella dei pazienti che devono gestire, in combinazione ai sintomi del Long Covid, malattie croniche preesistenti quali:

  • Problemi renali
  • Eritemi cutanei
  • Disturbi gastrointestinali
  • Palpitazioni e battito irregolare
  • Difficoltà nel sonno
  • Vertigini
  • Mal di testa
  • Respiro corto
  • Ansia o stress
  • Ipersudorazione
  • Dolori muscolari.

Il ruolo della fisioterapia nel Long Covid

Al fine di prevenire possibili esiti invalidanti, il ruolo della fisioterapia nel combattere i sintomi del Long Covid nei pazienti è fondamentale, in quanto la sindrome post Covid-19 è una malattia estremamente personale, che affligge ogni paziente in modo diverso. Da ciò, i pazienti devono essere seguiti da un fisioterapista al fine di concordare un percorso riabilitativo che possa essere studiato a tavolino per alleviare e combattere i sintomi del singolo paziente.

La fisioterapia nei pazienti di Long Covid interessa specialmente i pazienti in fase acuta e subacuta del virus, e l’importanza di tale attività al fine di contrastare la sindrome post Covid-19 ha portato l’organizzazione internazionale a scegliere come tema della Giornata Mondiale della Fisioterapia il ruolo di tale professione nel contrastare il Long Covid.

 

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Fisioterapia"?

Domande e risposte

ZOPPIA/SEGNO TRANDELENBURG

Vorrei avere un nominativo certo per la mia problematica, zoppia/segno trandelenburg dopo artoprotes ...

2 risposte
Parere medico radiografia rachide cervicale

Buon giorno, vorrei un parere riguardante il referto della radiografia rachide cervicale. Grazie ...

2 risposte
Ernia iatale

Buongiorno, vorrei sapere se è possibile agire su reflusso ed ernia iatale. Le ho provate ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.