Risonanza Magnetica falso positivo?

Pierluigi

Salve a tutti, volevo esporre il mio caso per chiedere un parere ulteriore. Circa 25 giorni fa ho avuto una distorsione al ginocchio durante una partita di calcetto. Premetto che non ho sentito un crack, ma il ginocchio spostarsi lateralmente e rientra in una frazione di secondo, nessun dolore in quel momento ma ovviamente ho smesso di giocare e fatto le visite in ospedale. Come prima visita l’ortopedico mi ha fatto tutti i vari test (lachmann, cassetto ecc) risultando tutti negativi, tranne il valgo stress, dicendomi che potevo camminarci su già dal primo giorno. Dopo circa 8/9 giorni camminavo senza stampelle senza provare dolore, ma essendo gonfio non riuscivo a estenderlo o piegarlo oltre i 90 gradi. Dopo circa 17 giorni ho fatto la risonanza (ginocchio ancora gonfio con liquidi) e risultato “Lesione intrasinoviale del crociato anteriore” tutto il resto perfetto. Possibile che magari con il liquido e gonfiore sia risultato un falso positivo? Prima di fare un’operazione vorrei essere sicuro al 100%. Grazie mille in anticipo.

2 risposte degli esperti per questa domanda

Buongiorno Pierluigi,si è possibile che l interpretazione delle immagini della RM non sia attendibile al cento per cento a causa del versamento.le consiglio (sotto indicazione medica)di rifarla una volta risolto il problema infiammatorio e di procedere con calma.Oggi alla luce di nuovi studi non si opera così facilmente nemmeno il crociato..

Le auguro una buona giornata!

Rossana Petti

I test clinici possono dare benissimamente falsi negativi ma per questo, grazie a Dio, ci sono le indagini strumentali. Anche queste però è bene farle vedere anche allo specialista specialista (possibilmente senza il referto) cosicché possa individuare il percorso adeguato al caso. Da ciò che ha scritto, l'intervento chirurgico non è la soluzione bensì un buon programma conservativo di fisioterapia e all'occorrenza terapia strumentale potrebbe essere risolutivo!