Colpo della Strega - Sintomi - Rimedi - Esercizi

Staff Fisioterapia Online

Un movimento brusco, uno sforzo eccessivo o un incidente mentre si guida sono una delle tante cause che possono comportare il colpo della strega noto anche come lombalgia. Il dolore interessa la parte bassa della schiena ed è talmente intenso da compromettere i movimenti (temporaneamente). Come sempre la tempestività e cure adeguate sono le armi vincenti per mettere ko il dolore e tornare alla normalità. Vediamo dunque cos’è e quali sono i rimedi per il colpo della strega.

Cos’è il colpo della strega?

Il colpo della strega non è altro che una contrattura che colpisce i muscoli lombari a seguito di un evento traumatico acuto. Ciò comporta un dolore di intensità significativa che impedisce i movimenti della schiena. Nei casi più gravi, per sopperire al dolore, si è costretti ad assumere una posizione innaturale, con la schiena piegata a circa 45°. Tale condizione è soltanto temporanea e solitamente si ritorna alla normale posizione eretta nell’arco di pochi giorni.

Quali sono le cause?

Le cause del colpo di strega sono molteplici. Nella maggior parte dei casi può manifestarsi dopo aver eseguito un movimento brusco o una torsione della schiena e del tronco che irritano le terminazioni nervose della zona lombare con conseguente contrazione della muscolatura paravertebrale. Il colpo della strega può inoltre essere causato dai seguenti motivi:

  • postura scorretta
  • sovrappeso ed obesità
  • sforzo eccessivo durante le normali attività quotidiane (es.sollevare la busta della spesa, allacciarsi le scarpe etc) o mentre si pratica sport
  • stile di vita sedentario

Come riconoscere il colpo della strega: i sintomi più frequenti

A meno che tu non sia un medico potresti confondere il colpo della strega con un’ernia al disco, condizione clinica completamente differente e ben più complessa. Questi che seguono sono i sintomi più comuni del colpo di strega:

  • dolore acuto ed improvviso nella regione lombare
  • difficoltà nel compiere movimenti
  • impossibilità di allungare la schiena
  • possibile assunzione di una posizione antalgica (schiena piegata in avanti)

Quanto tempo dura?

Generalmente il colpo della strega dura massimo una settimana. Se il dolore dovesse però persistere o dovessi notare una lieve sporgenza della parte bassa della schiena ti consigliamo di rivolgerti tempestivamente al tuo medico curante. Potrebbe trattarsi di una protrusione o un’ernia del disco.

I migliori rimedi e trattamenti per il colpo della strega

La prima cosa che viene consigliata per favorire un rapido recupero è il riposo assoluto preferibilmente a letto. Per alleviare il dolore il medico curante potrebbe prescrivere dei farmaci analgesici o farmaci antinfiammatori non steroidei ossia i FANS. Quest’ultimi possono essere assunti per via orale o applicati sulla zona interessata (gel, cerotti).

La fisioterapia per il colpo della strega offre rimedi efficaci e non invasivi. Per diminuire l’intensità del dolore sono particolarmente indicati i trattamenti fisici che sfruttano il calore come ad esempio la tecarterapia. Il sollievo è pressoché immediato, molti pazienti riferiscono miglioramenti già dopo le prime sedute. Superato il dolore acuto, il fisioterapista può effettuare massaggi decontratturanti e manipolazioni che servono a sciogliere la muscolatura.

Per mantenere una buona elasticità e tonicità dei muscoli lombari ed evitare così le contratture sono molto utili gli esercizi di stretching e la ginnastica posturale (soprattutto quando il colpo della strega è causato dal mantenimento di una postura scorretta).

Come prevenire il colpo della strega?

Bastano delle piccole accortezze per prevenire il colpo della strega. Segui queste semplici indicazioni:

  • mantieni il peso forma con una sana e corretta alimentazione. Come anticipato le persone in sovrappeso e affette da obesità sono maggiormente esposte al colpo della strega;
  • quando ti alzi dal letto evita movimenti bruschi e scatti. Piuttosto mettiti prima seduto/a e poi alzati facendo forza sulle mani;
  • evita uno stile di vita sedentario;
  • quando sollevi i pesi ricordati di flettere le ginocchia e non la schiena.

Avverti un dolore improvviso e acuto alla schiena? Fai una domanda ai nostri fisioterapisti o se preferisci fissa subito un appuntamento con il/la fisioterapista più vicino a te.

commenta questa pubblicazione

Sii il primo a commentare questo articolo...

Accedi o Registrati per inserire un commento