Dolore petto e dorso da 4 anni

Andrea

Salve, ho 27 anni e soffro di un dolore al petto (vicino lo sterno, pettorale destro) e un dolore alla schiena (nella zona della scapola, parte bassa) da circa 4 anni quando faccio dei specifici movimenti (ora solamente se alzo la mano destra e piego il collo verso sinistra per esempio, ma inizialmente anche quando giravo la testa verso destra). Ho sempre fatto palestra e non ho avuto mai nessun problema, 4 anni fà invece, ho fatto molte flessioni senza fare riscaldamento e dal giorno successivo ad ora ho avuto questi due dolori. 1) Inizialmente ho smesso di fare esercizi per circa 2 mesi e non ho visto risultati, poi ho continuato riuscendoli a fare senza sentire dolore. 2) Dopo circa 3 anni, vedendo che il dolore non andava via sono andato dal mio dottore di base, il quale mi ha dato delle bustine da prendere per i dolori muscolari, ma non hanno funzionato. Mi ha mandato cosi dall'ortopedico 3) L'ortopedico mi ha dato altre bustine e mi ha fatto fare una lastra alla spalla (inutile) e poi mi ha mandato da un fisioterapista a fare della tecarterapia 4) Ho fatto 5 sedute di tecarterapia senza vedere nessun migliramento. Il fisioterapista quindi mi fece anche dei massaggi alla schiena. Anche questo senza nessun risultato 5) sono tornato dall'ortopedico e mi ha fatto fare una risonanza magnetica. Nella risonanza magnetica c'è scritto: "La cifosi è accenutata, con fulcro situato tra D6 e D7. è presente una millimetrica protusione focale dell'anulus fibroso con contatto con il profilo anteriore e antero-laterale sinistro del sacco durale in D6-D7." 6) Sono andato da un osteopata mostrando la risonanza, e mi disse di avere un problema alla vertebra D5, mi fa una manipolazone e da quel giorno non ho più il dolore ogni volta che giro la testa verso destra. Avevo però sempre un fastidio al petto e un dolore nella posizione della scapola destra ogni volta che alzo la mano destra e piego il collo verso sinistra/avanti. Mi mando quindi a fare della fisioterapia 7) Il fisioterapista mi fece fare degli stretching (piedi uniti, gambe tese, tocco i piedi con le mani), ma non ho visto nessun risultato (ho fatto questo esercizio per circa 2 mesi). Lo stesso fisioterapista mi trovò "una pallina" sul petto, che pensava fosse una contrattura. Mi spinse fortemente su quella zona cercando di scioglierla in più sedute, e mi mandò a fare un'ecografia sul petto. 8) Facendo l'ecografia, ho scoperto che: "la inserzione mediale sternale del grande pettorale mosra area disomogenea, ipocogena, in presenza anche, nei limiti della metodica, di progressa lesione costale con saldatura a ponte che reca impingement.". Il dottore dell'ecografia mi disse che il dolore che ho alla schiena è causato da questo, e che il fisioterapista mi fece solo che male. Mi mandò da un altro fisioterapista 9) La fisioterapista mi fece fare una lastra, allo sterno. Facendo la lastra, il dottore mi disse che era inutile perchè non sarebbe visto niente essendo il problema alla cartilagine. La feci comunque (richiamando la mia fisioterapista) e nella lastra si legge: "Alterazioni degenerative a livello dell'articolazione tra corpo e manubrio sternali. Apparente diastasi del processo xifoideo.". La fisioterapista mi mandò cosi dal mio dottore, il quale mi mandò da un ortopedico 10) l'ortopedico mi disse che il problema al petto e alla schiena non sono correlati. Il problema al petto non può passare in nessun modo. Mi mandò anche da un osteopata 11) l'osteopata mi fece delle manipolazioni sulla schiena, e collo. Ora ho più dolori di prima. Dal punto 7 ad ora i dolori sono aumentati. Mi fa male il petto ogni volta che respiro profondamente e a volte quando sono seduto per molto tempo e mi fà male la schena nella zona della scapola anche nei movimenti giornalieri. Non so più cosa fare dato che ho speso molti soldi per andare da tutti questi dottori ed hanno solamente peggiorato le cose. Per questo scrivo qui sperando di avere un aiuto. Potete per favore aiutarmi e dirmi cosa fare? Grazie, Andrea

1 risposta degli esperti per questa domanda

Da quello che scrive deduco che nessuno mai ha valutato una possibile causa viscerale. Le indagini strumentali hanno refertato sicuramente cose reali ma il dolore localizzato alla scapola destra, visto che nessuno lo ha mai valutato, mi fa pensare a una possibile causa strutturale da parte del fegato! È solo una ipotesi ma da quello che leggo è la prima cosa che mi viene in mente...